A poche ore dal termine ultimo del 1 novembre con la cessazione delle attività produttive dello stabilimento di via Argine, così come era stato annunciato dall’azienda il 15 ottobre scorso, arriva a sorpresa l’annuncio del ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli dalla sua pagina Facebook. La Whirlpool ha ritirato la procedura di cessione per lo stabilimento di Napoli. La coincidenza con la festività del Primo novembre ha aiutato Whirlpool a rivedere i suoi piani, che non prevedono, per ora, la chiusura della fabbrica. I vertici del colosso degli elettrodomestici, forse, sono ancora disponibili a trovare una soluzione utile per scongiurare la chiusura del sito di Napoli. Da Whirlpool lasciano intendere che sperano in una nuova convocazione da parte del governo per poter ragionare su qualche nuovo piano.