Comitati, sindacati ed attivisti in piazza per salvare lo storico mercato di Via Bologna, nei pressi della stazione centrale di Napoli, dopo lo sgombero di tutti i venditori della zona. La manifestazione e’ stata promossa da Cgil, Usb e centri sociali anche per alimentare il confronto sul futuro dei lavoratori ambulanti napoletani e stranieri. In una nota gli organizzatori sottolineano che nonostante le rassicurazioni dell’ Amministrazione comunale e a poche settimane dall’ inizio dei lavori sui parcheggi di Grandi Stazioni, non sono state individuate soluzioni per la continuita’ dell’ attivita’ del ventennale mercato da cui dipende la vita e il futuro di tante persone e delle loro famiglie. Il mercato di Via Bologna, titolare della concessione per tutto il 2017, e’ uno dei simboli di Piazza Garibaldi, la piu’ multietnica della citta’ e con essa, purtroppo, condivide anche il degrado diffuso in tutte le zone limitrofe alla stazione centrale.