[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Mobilitazione organizzata dall’ associazione “Valori e Diritti” davanti all’ azienda ospedaliera Cardarelli di Napoli. In campo i temi dell’ attese interminabili, sprechi, carenza di personale e la mancanza di una stroke unit per la cura dei malati colpiti da ictus cerebrale, circa 12.000 all’ anno. Una carenza, questa, che comporta, tra le altre cose, un aumento dei costi derivanti dalle lunghe riabilitazioni. “La mancanza di una seria pianificazione in seno ad una delle piu’ grandi aziende ospedaliere del sud rappresenta un danno abnorme e porta gravi conseguenze sulla tutela della salute dei cittadini”, queste le parole del presidente dell’ associazione Salvatore Galiero. Un altro elemento di criticita’ e’ rappresentato dagli sprechi derivanti dalla volonta’ di puntare sugli straordinari del personale piuttosto che su nuove assunzioni: “Il valore economico del lavoro stra-ordinario del personale ammonta a circa dieci milioni di euro l’ anno, queste risorse potrebbero essere usate per nuove assunzioni e rendere piu’ funzionale la struttura”, sostiene Anna Auleto dell’ associazione “Mondo Nuovo”

[/vc_column_text][vc_column_text]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]