Ci sono luoghi speciali, magici, che fanno parte della storia del nostro paese valorizzando ancor di più gli eventi che ospitano. E’ Palazzo Acampora, teatro della famosa e importante rassegna Sui Sentieri degli Dei di Agerola. Risalente alla prima metà del Settecento e ristrutturato nella seconda metà dell’Ottocento, Palazzo Acampora è da sempre dimora dell’omonima famiglia. Oggi ad opera dei fratelli Giovanni e Alessandro Paone, ultimi eredi del casato, è vocata ad eventi e manifestazioni culturali. Tra le sue mura è presente anche un affascinante e accorsato ristorante, La Corte degli Dèi, gestito dallo chef Petronilla Naclerio, cuoca rivelazione della Costiera degli ultimi anni. Una location apprezzata dai tanti ospiti che stanno animando le serate della costiera amalfitana come lo scrittore romano Federico Moccia uno degli autori italiani più venduti in Italia e all’estero che nel cortile di Palazzo Acampora ha presentato il suo nuovo lavoro dal titolo Tre volte te. In otto edizioni del festival Palazzo Acampora ha accolto tanti grandi artisti, non ultimo Giovanni Allevi che ha fatto tappa ad Agerola con il suo Equilibrium Tour e che, avvolto dal calore del pubblico, ha espresso il desiderio di tornare presto nella cittadina dei Monti Lattari. Anche lo scrittore napoletano, Erri De Luca, ormai ospite fisso della città di Agerola, non ha mancato di tornare tra le stanze di Palazzo Acampora e ricordarne la storia. Agerola Sui Sentieri degli Dei è un circuito virtuoso che racconta la bellezza dei propri luoghi in chiave artistica, dove la cultura del territorio e la memoria storica diventano i più potenti vettori di promozione culturale. Una formula questa che conferma il successo di un progetto che da otto anni unisce itinerari naturalistici e luoghi storici a spettacoli e eventi culturali.