Immerso in un suggestivo scorcio di pineta, il Museo Emblema di Terzigno è uno spazio di arte contemporanea dedicato a Salvatore Emblema (1929-2006), pittore che partito da questi luoghi ha avuto successo in tutto il mondo, sviluppando l’arte dell’artista italoargentino Lucio Fontana. E’ stata questa una delle sedi del Pomigliano Jazz in Campania, con il dj set di CParker, e del progetto scandinavo Rymden, , piano e tastiere Bugge Wesseltoft, al basso Dan Berglund e Magnus Ostrom alla Batteria. La musica del nuovo trio si basa essenzialmente su tre elementi: songwriting malinconico e d’atmosfera, una ritmica incalzante e jazz suonato ad altissimo livello. E nella stesura delle note si passa da atmosfere classiche come Bach alle suggestioni delle colonne sonore il tutto venato da chiari riferimenti rock. Rymden significa “spazio”, “universo”: nome che chiarisce l’estetica del gruppo, tenendo conto, come ci tengono a precisare i componenti del trio, che la loro produzione è: «musica scandinava, ma senza un sound scandinavo». Non c’è un leader, e si vede anche dal carico di lavoro compositivo, ben distribuito tra gli elementi.