Il sistema calcio è parte attiva e forte dell’economia italiana. Non solo #serieA e diritti tv, ma tutto un mondo composto da grandi professionisti che sono il vero motore di questa macchina che frutta soldi ma soprattutto tanti posti di lavoro.
 
Uno stop delle attività che ha determinato una pausa forzata per i dirigenti, i procuratori, i componenti delle società, fino alla manovalanza. L’obiettivo è quello di riprendere al più presto i campionati per rimettere in moto l’economia, ma dopo questo #lockdown ci saranno ripercussioni anche dal punto di vista del #mercato. Ci saranno in prevalenza prestiti e scambi. Uno spunto di riflessione per poter rimodulare l’intero sistema professionistico composto per la maggior parte da calciatori di #serieB e #serieC, con contratti spesso annuali e un futuro incerto. A parlarne il procuratore sportivo Gaetano Fedele che come il suo assistito Ciccio Caputo spera che #andràtuttobene