È un duro sfogo quello che Antonio Vacca, giocatore napoletano della Casertana, affida ai social. Questa notte, a Napoli, è stato vittima di un raid intimidatorio, forse un tentativo di rapina. Un colpo di pistola ha centrato il cofano posteriore della sua auto. Per fortuna, il calciatore, che vive nel quartiere di Secondigliano, è uscito indenne dalla disavventura, ma quanto scrive su Instagram è inquietante.

«Per la seconda volta mi sparate appresso senza considerare che potevano esserci le mie figlie. Ma la colpa è mia che metto i miei gioielli in questa città di m… abitata da gente che prova solo invidia. Da oggi se vedete la macchina sappiate che camminerò solo con carte di credito».