Un operaio in croce, con gli indumenti della Whirlpool, e al posto della scritta Inri, quella Sud, una immagine forte, scelta dai lavoratori per manifestare la propria condizione attuale, nel giorno della mobilitazione nazionale dei metalmeccanici, in sciopero generale. Ammortizzatori sociali, chiusure, cessioni di rami d’aziende, delocalizzazione, i lavoratori chiedono investimenti pubblici e privati e garanzie per il proprio lavoro in Italia. A Napoli, al centro di tutto gli operai Whirlpool di via Argine, dopo il proclamato stop alla chiusura. Una tregua l’hanno definita, una battaglia quindi non ancora conclusa.