Servizio garantito nelle fasce protette, recita l’avviso per ricordare ai viaggiatori dello sciopero di 4 ore indetto dal sindacato Usb dalle 11 alle 15. In un primo momento aveva aderito anche la Uil ma dopo un lungo confrronto con i vertici aziendali ha fatto dietro front. Ma in questo venerdì nero per il trasporto pubblico e non solo i disagi si sono registrati ben prima dell’orario indicato. Nessuna novità visto che i pendolari ogni giorno devono combattere con guasti e disservizi. Banchine affollate, utenti inferociti in attesa del metrò che non arriva. Poco dopo le 8,30 è scattata la nuova limitazione delle corse. Come al solito, il tratto interessato è sempre lo stesso: stop dalla stazione Dante a Garibaldi e viceversa con ben quattro stazioni chiuse: Toledo, Municipio Università e piazza Garibaldi. Il black friday dei trasporti come qualcuno ha ironizzato sui social. La metropolitana è tornata in funzione sull’intera tratta intorno alle 10.30 ovvero poco prima che fosse sospeso il servizio. Rimane tragica la situazione con problematiche all’ordine del giorno che stanno esasperando gli animi degli utenti costretti ad usare mezzi alternativi dopo lunghe attese in banchine.