Dispositivi sempre più sofisticati e monitoraggio a distanza: la Cardiologia dell’Azienda Ospedaliera Universitaria “ Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona” di #Salerno si conferma centro d’eccellenza grazie all’innovazione tecnologica e alla ricerca. La Struttura Complessa di Cardiologia è la prima in #Campania e fra le prime in #Italia ad aver impiantato il primo e unico sensore #wireless per il monitoraggio dello scompenso cardiaco da remoto. Il Sistema CardioMEMS HF di Abbott è composto da un minuscolo sensore wireless, inserito nell’arteria polmonare, che avvisa i medici in remoto delle modifiche pressorie nel circolo polmonare anche prima dell’apparire dei sintomi.
 
Questo consente una pronta reazione terapeutica, una significativa riduzione delle ospedalizzazioni, fondamentale in epoca #Covid-19, e una migliore qualità di vita nei pazienti. Il sensore CardioMEMS è impiantato vicino al cuore con una procedura poco invasiva attraverso un catetere inserito nella vena femorale. Una volta posizionato, il dispositivo permette di monitorare da casa la pressione sanguigna nell’arteria polmonare del paziente grazie a un’unità portatile che rileva le letture quotidiane del sensore. Dott.ssa Cristina Esposito, elettrofisiologa Ospedale Ruggi D’Aragona
 
Un procedimento semplice e veloce con il quale i dati della pressione nel circolo polmonare vengono trasmessi in modalità wireless all’equipe medica permettendo una pronta reazione terapeutica.
 
#Covid #Coronavirus