Presentati i progetti di ammodernamento e di riqualificazione delle stazioni Eav di Porta Nolana e Piazza Gari baldi e di ammodernamento della biglietteria di Corso Lucci.

“Chi arriva a Napoli avrà finalmente davanti agli occhi l’immagine di una città europea come Londra, Berlino o Parigi”, ha detto il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della conferenza stampa.

Il restyling rientra nel programma Smart Station che con una dotazione di 28 milioni di euro prevede l’ammodernamento di 52 stazioni dell’Eav. L’investimento per i lavori Porta Nolana è di 4,4 milioni, per piazza Garibaldi di 2,5 milioni.

In merito alle due stazioni De Luca ha annunciato “grandi interventi architettonici di valore internazionale”. La stazione di Porta Nolana sarà riconfigurata come nuovo terminale dei flussi di trasporto e l’intervento architettonico seguirà il “restauro del moderno”, cioé conserverà l’originaria configurazione dell’opera progettata negli anni Settanta. Prevista una illuminazione innovativa, la rimozione delle  barriere architettoniche e impianti di telesorveglianza per garantire una maggiore sicurezza. Ceramiche multicolor sulle pareti della stazione di piazza Garibaldi in cui transitano i treni dell’ex Circumvesuviana. Architettura moderna per le banchine e il varco di via Galileo Ferraris, per le banchine nuove luci e nuove panchine. Attenzione rivolta anche alle biglietterie di Garibaldi con nuovi front e back office, nuova segnaletica e un servizio shell per il bar.

“Questo progetto rientra nel lavoro immane che ha fatto la Circumvesuviana in questi anni – ha spiegato De Luca – Abbiamo completato 15 stazioni ferroviarie dell’Eav e aperto 14 cantieri. Abbiamo problemi sulle percorrenze ferroviarie, ma solo perché treni di 30 o 35 anni fa non hanno ricevuto nessuna manutenzione. Entro un anno e mezzo avremo rinnovato tutto il parco mezzi su ferro e su ruota. Siamo partiti dall’anno zero ma oggi l’Eav è un’azienda tra le più efficienti d’Italia”.