Dopo le proteste che in tutta Italia, hanno accomunato quasi tutti gli ordini di avvocati durante le cerimonie di inizio per l’anno giudiziario, tiene banco nel consesso politico italiano il dibattito in merito alla riforma della prescrizione. L’attuale norma prevede lo stop della prescrizione dopo il primo grado di giudizio. Il lodo Conte bis, nel caso di approvazione, modificherebbe la regola prevedendo lo stop soltanto nel caso di condanna sempre in primo grado.