Paura nel pomeriggio al quartiere Chiaia Napoli. Il barbiere Vito Simeoli, noto in città anche per i suoi interventi social, è stato aggredito all’interno del suo negozio da un cliente, un uomo di 29 anni, che secondo le prime indiscrezioni non avrebbe avuto la prenotazione, necessaria per ricevere il servizio a causa dell’emergenza coronavirus. Secondo quanto si è appreso il ventinovenne avrebbe aggredito Simeoli alle spalle con delle forbici, provocandone il ferimento. Il titolare della barberia è stato poi condotto all’ospedale Vecchio Pellegrini di Napoli dove le sue condizioni non sono apparse gravi. Sul posto, via San Pasquale a Chiaia, sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Napoli per accertare la dinamica di quanto avvenuto.