Un ucraino di 38 anni, Anatolij Korov, è stato ucciso durante una rapina in un supermercato di Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. Korov aveva cercato di bloccare uno dei banditi mentre minacciava la cassiera, ma è stato ammazzato dall’altro malvivente. Il 38enne è morto davanti agli occhi della figlia. I due rapinatori sono scappati a bordo di una moto.

L’ucraino, che usciva dal supermarket, ha notato i criminali giunti a bordo della moto nera, e non ha esitato a lasciare la piccola ed il carrello per tornare indietro e cercare di bloccare i malviventi.

La lite con i malviventi – Korov si è avventato su uno dei due rapinatori, armato di pistola, che stava minacciando la cassiera intimandole di consegnare l’incasso. Ne è nata una colluttazione durante la quale i malviventi hanno esploso alcuni colpi di pistola, ferendo l’ucraino al petto e ad una gamba. I carabinieri stanno indagando per risalire all’identità dei criminali, scappati subito dopo aver ucciso Korov, rimasto in una pozza di sangue davanti alle casse.