Circa 300 autobus, 150 taxi, 300 auto e 100 Van: questa la dotazione giornaliera dei trasporti in quota Universiadi. Duecentottanta corse al giorno, in partenza ogni 30 minuti dall’hub della Stazione marittima verso i siti delle gare a Fuorigrotta. Picchi di oltre 35 veicoli in transito all’ora per 16 ore di attività quotidiane (dalle 7 alle 23) nei 20 giorni previsti dal 27 giugno al 16 luglio.

Solo per 20 giorni ma cade – in nome delle Universiadi – il tabù del «lungomare liberato dalle auto».

Autobus e macchine di servizio sfrecceranno su via Partenope, aperta per l’occasione in doppio senso di marcia, dove ora c’è la pista ciclabile ma sarà off limits alle auto dei napoletani. Tutto il traffico cittadino sarà invece dirottato sulla Riviera di Chiaia In programma anche modifiche alla viabilità cittadina tra centro e Fuorigrotta, con l’istituzione di corsie dedicate e dispositivi di traffico ad hoc, illustrati in commissione da Giuseppe D’Alessio, dirigente comunale responsabile della viabilità: oltre agli assessori alla Mobilità Alessandra Clemente e alle Infrastrutture Mario Calabrese, c’erano anche i presidenti delle commissioni Mobilità (Nino Simeone) e Universiadi (Vincenzo Moretto), il comandante della polizia municipale Ciro Esposito.