La guardia di finanza di Napoli ha sanzionato oltre 700 persone che avevano ottenuto indebitamente il “bonus spesa Covid-19”, dichiarando di trovarsi in condizioni di difficoltà economica tali da non consentire nemmeno il minimale approvvigionamento di generi alimentari e di prima necessità. I soggetti coinvolti avevano ricevuto stipendio o pensione, anche per cospicui importi, percepito il reddito di cittadinanza o altre prestazioni sociali agevolate.