“E’ un caso di mala sanità” a dichiararlo è l’avvocato della famiglia di Anna Siena Sergio Pisani. Non era un semplice mal di pancia. La donna è morta al Vecchio Pellegrini e portava in grembo un feto di almeno 30 settimane, con oltre sei mesi di vita, ed è stata stroncata da un probabile infezione interna. Il bimbo è morto soffocato dal cordone ombelicale, secondo quanto sta emergendo dall’autopsia.