Il Consiglio dei Ministri ha approvato nella notte il decreto legge che consentirà ulteriori riaperture a partire da lunedì 18 maggio. Conte: “Ottima collaborazione con le Regioni. Camminiamo insieme”. Fino al 3 giugno no a spostamenti fuori Regione, salvo salute, lavoro o urgenza. Poi consentiti viaggi da e verso l’estero. Persisterà l’obbligo della quarantena per chi ha contatti con positivi. Sanzioni da 400 a 3.000 euro per chi viola le regole, aggirandole (previsto anche lo stop delle attività da 5 a 30 giorni). Il governatore della Campania Vincenzo De Luca ha annunciato neela consueta diretta del venerdì che Le attività commerciali possono aprire tutte dal 18 maggio con orari dilatati, dalle 7 alle 23. Si può aprire anche nei giorni festivi se i titolari lo riterranno utile. Quindi ripartono anche barbieri, parrucchieri, centri estetici, ma anche le attività di tennis, le gare senza pubblico di ippica e motociclismo.Per quanto riguarda le spiagge, nei prossimi giorni ci saranno incontri con le associazioni per trovare misure più flessibili anche per la distanza tra ombrelloni. La Regione sta studiando delle misure che consentano una “ripresa ragionevole in sicurezza ma anche con redditività economica degli operatori“. E’ possibile intanto per i cittadini campani dal 18 maggio andare nelle seconde case che si trovano in Campania e nel territorio regionale possono spostarsi liberamente ovunque.