[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Quando le fiamme hanno iniziato a invadere la cucina del pub Napoli Centrale al Vomero, uno dei cuochi ha avuto la lucidità di capire come evitare il peggio e il coraggio per affrontare il fuoco. Spinto da questi sentimenti si è diretto verso il quadro generale della cucina e ha chiuso la valvola di controllo del gas. Una scelta che ha evitato che in caso di fuga di gas l’incendio del pub di via Vincenzo Gemito potesse degenerare in tragedia. Nulla ha potuto però l’uomo contro il fuoco che ha in pochissimo tempo invaso gli ambienti e divorato gli arredi. Una densa colonna di fumo ha invaso la carreggiata e una coltre scura ha coperto parte del Vomero per alcune ore. Per evitare rischi agli automobilisti e facilitare l’intervento dei vigili del fuoco gli agenti del commissariato di polizia del Vomero hanno chiuso la strada. Domate le fiamme sono partiti i rilievi degli investigatori dei vigili del fuoco e della polizia. In attesa dei riscontri definitivi, pare però già possibile escludere la pista dolosa e quella collegata del racket. A guadagnare credito sin da subito è stata infatti la tesi dell’incidente. Molto probabilmente la causa è da ricercare in un cortocircuito di una friggitrice. Il locale era infatti già aperto in vista dell’ora di pranzo.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]