Uno dei luoghi che non solo hanno fatto la storia dell’Italia ma sono stati una delle culle della civiltà, a partire dalle prime colonizzazioni greche e dal successivo utilizzo che Roma ne fece, facendolo divenire un luogo fondamentale dell’economia mediterranea. E’ l’area flegrea – domitia, protagonista di un incontro tenutosi a Pozzuoli dedicato al Waterfront dell’intero territorio e alle sue opportunità di lavoro, date da quello che dovrebbe essere lo sviluppo di un territorio, soprattutto nell’ambito turistico, riassumendo in sé la vocazione balneare della costa, quella archeologica e quella naturalistica grazie al complesso collinare che pian piano arriva al mare, sul lato flegreo, mentre sul lato domitio dalle spiagge si giunge poi alla fecondità delle campagne. Un territorio che da Pozzuoli giunge sino alla provincia di Caserta, in luoghi definiti strategici per il futuro economico della Regione Campania. Tra i relatori Severino Nappi, presidente dell’Associazione Nord e Sud.