Ancora qualche ritocco alla formazione e poi Carlo Ancelotti potrà dare il via all’operazione Europa League: l’unico obiettivo rimasto in piedi dopo l’eliminazione prematura in Coppa Italia e la sconfitta in campionato con la Juventus che ha spedito gli azzurri a sedici lunghezze di distanza.
Contro il Red Bull Salisburgo non sarà una sfida facile. Lo scorso anno gli austriaci hanno eliminato la Lazio ai quarti di finale, e in questa stagione hanno nell’israeliano Dabbour il capocannoniere della competizione. Certo, forse non è stato un sorteggio sfortunato (nell’urna di Nyon anche Chelsea, Arsenal e Siviglia), ma il Napoli dovrà sudarsi la qualificazione se vorrà puntare al bersaglio grosso. Allora spazio ai titolari, per quanto possibile. Ancora out Raul Albiol, e nei pali ci sarà Meret: squalificato in campionato, stavolta prenderà il posto del “portiere di coppa” Ospina. A centrocampo e in attacco i nomi dovrebbero essere quelli dei soliti noti. Allan-Fabian la coppia di mediani, Callejon-Zielinski gli esterni a supporto del duo Insigne-Milik.