Ripartire non è semplice dopo mesi di chiusura e di progettazione per il dopo epidemia. Tuttavia, gli ampi spazi museali del Mann, in continua espansione, hanno permesso di ragionare senza particolari affanni sulle nuove disposizioni da adottare per riaprire in tutta sicurezza, restituendo alla città e alla Campania, per il momento (in attesa della riapertura dei confini regionali), uno dei musei più rinomati e visitati del mondo.

Il direttore Paolo Giulierini, ai microfoni di Sicomunicazione ha annunciato importanti novità per l’imminente riapertura del 2 giugno: “Abbiamo pensato di offrire un abbonamento annuale a 10 euro. Per gli studenti tra i 18 e i 25 anni un abbonamento ridotto a 5 euro e negli ultimi giorni abbiamo anche inserito la possibilità di biglietti giornalieri a prezzi ridotti. Tutto questo perché vorremmo che gradualmente la comunità ricominciasse a mettere piede nel museo che si sta ampliando anche dal punto di vista delle superfici con nuovi giardini e un auditorium da 300 posti”.