A distanza di trentacinque anni dall’uccisione di Giancarlo Siani per mano mafiosa, il giornalista precario de Il Mattino che con le sue inchieste mise in luce da Torre Annunziata il malaffare camorristico e le sue trame con Cosa Nostra ha finalmente ricevuto il tesserino di giornalista professionista.
https://youtu.be/FcxI3bOBkhY