Dal Lungomare Caracciolo, Napoli alla Collina Del Vomero. #Napoli non si ferma. Complice l’estate di San Martino, ed uno stato di insofferenza generale per le misure restrittive, i napoletani non hanno perso l’occasione di affollare i luoghi principali della #città anche solo per una passaggiata, un caffè, godendo del sole di un insolito novembre. Mentre in strada il traffico in tilt, sui social si scatenano i commenti tra chi sceglie di non rinunciare alla vita quotidiana e chi invece è preoccupato per le sorti della sanità pubblica.
 
Torna a parlare anche Luigi de Magistris, che su Facebook difende la sua scelta di non chiudere ma scrive: «Se la situazione degli ospedali è drammatica, come appare dalle testimonianze, vuol dire che probabilmente chi ha dichiarato zona gialla ha sbagliato». A Napoli è una battaglia tra allarme sanitario e voglia di non rinunciare all’aria aperta, ai consumi, al pranzo fuori.