Un litigio nella piazza principale del paese, Durazzano in provincia di Benevento, è costato la vita a due persone, suocero e genero. Il presunto assassino è stato subito fermato ed è stato interrogato dai carabinieri tutta la notte. L’uomo è stato individuato grazie all’identikit fornito da alcuni anziani che in quel momento si trovavano in piazza. L’omicidio potrebbe essere causato da questioni legate a un vecchio incidente stradale, una lite mai sanata, così il rapporto tra i tre è peggiorato nel tempo. Mario Morgillo, di sessantotto anni, e Andrea Romano, quarantanove anni, erano a Durazzano per incontrare un parente, potrebbero essere stati seguiti e affrontati, dopo l’ennesima lite poi l’omicidio. In un primo momento si era pensato a una lite tra i due parenti, poi si è capito che gli uomini non si erano uccisi a vicenda ma erano rimasti vittima di un agguato.