Il commercio in Campania negli ultimi mesi ha avuto un calo significativo. Secondo l’ultimo report di Confesercenti Campania, sono «15mila le aziende che non hanno più riaperto dopo il lockdown a Napoli». Più della metà delle imprese fallite operava nel settore abbigliamento-moda, ma le perdite si fanno sentire in ogni campo, come testimonia il crollo del fatturato dei saldi: meno del 61% rispetto al 2019, con una perdita di 160 milioni». I dati di Confesercenti parlano di «500mila aziende di attività commerciali campane», e di queste ben «40mila non hanno riaperto». La pandemia, finora, è costata il fallimento di 15mila imprese a Napoli e provincia più altre 25mila nel resto della regione.