Dalla Fase B, quella di media intensità epidemica, alla Fase C, quella pensata per fronteggiare all’incremento dei casi con relativo aumento dei ricoveri. Queste le decisioni intraprese dai vertici della Regione Campania per quanto riguarda l’impegno dell’Ospedale Cotugno, nosocomio infettivologico di riferimento per l’intero territorio regionale, nel fronteggiare l’epidemia di covid-19 che in Campania segna un acutizzarsi talmente intenso da aver superato, nel solo mese di settembre, il numero di positivi raggiunti dalla regione singolarmente nei mesi di marzo ed aprile, quelli a più alta intensità epidemica in Italia. Una stabilità saltuaria, così potremmo definirla, quella che la Campania sta assumendo negli ultimi giorni in merito alla triste classifica delle regioni che fanno segnare più contagi giornalieri, infatti la nostra regione quasi ogni due giorni risulta prima sopravanzando spesso la Lombardia, regione più colpita a partire dal febbraio 2020, e il Lazio.