Il Consiglio Regionale della Campania, ha approvato a maggioranza il disegno di legge “Norme per l’efficientamento del sistema ambientale, per il rilancio delle attività produttive e per la semplificazione normativa e amministrativa”. Il provvedimento, che è stato approvato con 25 i voti favorevoli, 6 i contrari, 1 astenuto (il gruppo dei 5 Stelle ha votato contro, i gruppi del centrodestra non hanno partecipato al voto) riguarda il ciclo integrato delle acque e dei rifiuti, i Consorzi di sviluppo industriale, la semplificazione della normativa per le Zone Economiche Speciali della regione, e altre tematiche come la ricerca scientifica, la rete stradale campana, sul Turismo, e la progettazione delle Grandi opere pubbliche. A tenere banco le proteste da parte dei disoccupati e dei cosiddetti navigator, coloro che dovranno cercare un lavoro per chi usufruisce del reddito di cittadinanza, che chiedono la firma dell’ente regionale campano per iniziare il loro iter lavorativo, il quale ha chiarito la sua posizione.