E’ uno tsunami demografico quello che si sta abbattendo sull’Europa, dove l’invecchiamento della popolazione aumenta inesorabilmente. Oggi gli anziani in Europa rappresentano il 20% della Popolazione e nel 2020 raggiungeranno il 26%. Quanto all’Italia gli anziani sono già 13,2 milioni e in Campanial’indice di vecchiaia è di 117,3 anziani ogni 100 giovani. La questione è ora come rendere attiva questa parte della popolazione che rischia di pesare sulla società, prima che si esaurisca il proprio valore di esperienza. Per discutere della questione la CNA Pensionati della Campania ha organizzato un convegno a Napoli. Ai nostri microfoni, Segretario Nazionale della CNA Pensionati Beatrice Tragni e Vice Presidente Nazionale della CNA, Giuseppe Oliviero
Il progetto di legge sull’“Invecchiamento Attivo” approvato dalla VI commissione, Politiche Sociali, Cultura ed Istruzione, del Consiglio Regionale della Campania e la proposta di una legge quadro nazionale permetteranno alle istituzioni di non trovarsi impreparati ad utilizzare questa nuova “fonte di energia”. Come sottolineano
Segretario Presidente della Commissione Politiche Sociali del Consiglio Regionale della Campania Carlo Iannace e Tommaso Amabile. E anche in parlamento il dibattito procede come testimonia il Vice Presidente Commissione Politiche UE, Senatore Lucio Romano.