[vc_row][vc_column][vc_column_text]

Si apre con il saluto di Papa Francesco l’incontro dei vescovi del sud Italia, riuniti a Napoli per discutere di lavoro. L’invito del santo padre a fare di più rivolto tante volte alla chiesa, ha raccolto la concretezza degli oltre 80 vescovi di sei regioni riunitisi per decidere come mettere in campo azioni concrete e reali che contribuiscano a migliorare una situazione così difficile. Il come lo sintetizza il padrone di casa, il cardinale di Napoli Crescenzio Sepe. Anche il presidente della repubblica ha voluto manifestare la sua vicinanza all’iniziativa dei vescovi inviando una lettera nella quale ha sottolineato quanto. «Non ci sarà una vera ripresa, neppure nel resto del Paese, se dovesse ulteriormente aumentare il divario a discapito del Mezzogiorno. Non ci sarà un rafforzamento della coesione e dunque un miglioramento della qualità della vita di tutti, se i giovani non saranno inseriti nel circuito della responsabilità, dei diritti, delle opportunità». Un messaggio condiviso dal sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che ha salutato con piacere l’iniziativa dei religiosi meridionali.

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column width=”1/1″][vc_column_text]

[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]