Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Sport

by -
136

Per il 7 anno consecutivo il Napoli soggiornerà a Dimaro, in Val di Sole per il consueto ritiro estivo pre campionato. A luglio la squadra di De Laurentiis riprenderà la preparazione in vista dell’anno prossimo. Una stagione che potrebbe essere fondamentale per la realizzazione di un sogno, un obiettivo che sembra ormai alla portata degli uomini di Sarri dopo anni e anni di bel gioco e affiatamento di squadra: lo scudetto. Archiviata un’altra stagione in cui lo spettacolo e le ottime prestazioni l’hanno fatta da padrona, ora è il momento di concretizzare. Alla conferenza stampa di presentazione del ritiro a CastelVolturno erano presenti il vicesindaco e assessore allo sport Romedio Menghini, Luciano Rizzi coordinatore delle apt trentino, Allessandro Formisano responsabile marketing del Napoli. Hanno partecipato anche i giocatori del Napoli Lorenzo Insigne e Raul Albiol che sperano per la prossima stagione di poter regalare forti emozioni ai tifosi. La parola scudetto non fa più tanta paura

 

 

by -
490

E’ stata la fanfara dei bersaglieri a passo di corsa a lanciare la carica per l’inaugurazione della prima edizione del motorshow di Napoli. Un evento imperdibile per tutti gli appassionati di motori quello in programma alla Mostra D’Oltremare fino al 21 maggio. Il salone delle auto e delle moto più grande di tutto il Centro-Sud, ospita infatti tutte le novità con stand delle più prestigiose case automobilistiche mondiali: Ferrari, Porsche, Lamborghini, McLaren e tante altre. Anche gli appassionati delle due ruote potranno contare sulla presenza eccezionale di marchi come Honda, Yamaha e Kawasaki. Il tutto in un clima di festa come sottolinea l’organizzatore per la MGF Events Management, Marco Galletti. Ma la mostra statica non sarà l’unica attrazione dell’evento. Si potranno provare supercar al fianco di piloti esperti, testare fuoristrada nella dedicata sezione offroad e, grazie ad importanti partner tecnologici, sarà possibile cimentarsi in gare a premi con i più avanzati simulatori di guida sportiva. Testimonial d’eccezione della rassegna sarà l’ex pilota di F1 Giancarlo Fisichella. Attuale pilota GT con la Ferrari.

by -
548

Manca solo l’ufficialità e Dries Mertens sarà a tutti gli effetti un giocatore del Napoli fino al 2020. Praticamente un rinnovo a vita per il belga, gioiello napoletano da 25 goal questa stagione, che ha incantato e incanta le platee di tutto il mondo con le sue giocate da funambolo del pallone. Con l’infortunio di Milik, ha avuto lo spazio che meritava e non si è lasciato sfuggire l’occasione di dimostrare a tutti il suo reale valore a suon di gola e di partite eccezionali. De Laurentiis e i legali belgi di Dries si sono stretti la mano, dopo una riunione-fiume di quasi 9 ore, nella sede della Filmauro, a Roma. Andavano definiti i dettagli. L’intesa è totale: contratto fino al 2020, 4 milioni di stipendio all’anno e una clausola da 30 milioni di euro valida solo per l’estero, dal 2018. Per evitare una nuova beffa della Juventus come per Higuain. All’interno del contratto una serie di premi e bonus legati ai gol realizzati (500mila euro di bonus se tornerà a segnare 30 gol) e ai piazzamenti del Napoli. Uno stipendio in linea con quelli dei top player azzurri come Insigne, Hamsik e Callejon… Nessuna concessione invece alla richiesta di una gestione dei diritti di immagine del calciatore in Belgio, legate in particolare alla sua maglia: per il club azzurro si tratta di un aspetto non negoziabile. Infine la clausola rescissoria….. inizialmente il presidente era tentato a non inserirla. Alla fine, si è trovato un punto di incontro a metà strada, 30 milioni di euro. E sarà esercitabile solo a partire dall’estate del 2018. Ed è valida solo per i club esteri.

by -
596

Al Caffè Gambrinus di Napoli è stata presentata la manifestazione di nuoto e pallanuoto che domenica 21 maggio nella piscina Acquachiara al Frullone vedrà scendere in acqua, in una sorta di no-stop di nuoto e pallanuoto (dalle ore 10), i bambini delle scuole nuoto delle seguenti società: Acquachiara, Cavasports, Delphinia, Nemea e Pomigliano Sporting Club.

by -
592

Arriva a Napoli il Salone dell’auto del Sud. Il programma del Motor Show 2017 che si svolgerà dal 19 al 21 maggio presso la Mostra d’Oltremare è stato presentato in anteprima al comune, dove l’evento è stato accolto con grande favore. Si tratta di una nuova manifestazione dedicata al mondo delle auto e delle moto: da competizione, sportive, esclusive, di serie, artigianali, personalizzate. Ma non solo, nei grandi spazi della Mostra d’Oltremare, saranno allestiti non solo stand espositivi, ma anche spettacolari esibizioni in una sorta di pista-palcoscenico creata per l’occasione. In scena auto e moto, per show di drifting e prove di abilità con piloti e stuntman. Tante poi le iniziative dedicate alla sicurezza e le attrazione per i più piccini. Ma ci sarà spazio anche per contest musicali e talk show con grandi protagonisti del mondo dei motori: su tutti Giancarlo Fisichella, 229 gran premi disputati in Formula 1 e un’intensa attività tuttora in corso con la Ferrari nel campionato mondiale GT.
Per portare a Napoli un evento motoristico d’un certo prestigio è giudicato come un successo. E lo sottolineano l’assessore allo Sport Ciro Borriello e il consigliere delegato alla mostra Peppe Oliviero.

by -
555

Hanno sperato per tutto un pomeriggio i tifosi azzurri, che quel secondo posto raggiunto, grazie al cinque a zero rifilato al Torino in trasferta, fosse confermato. Tutti davanti alla tv a vedere Roma – Juve non sapendo alla fine per chi tifare. Certo è che quel 3 a 1 lascia l’amaro in bocca ai tifosi, che speravano di vedere la propria squadra del cuore scavalcare la Roma  e mettersi saldamanete al secondo posto. Così non è stato. Una Juve, distratta dall’impegno di Coppa Italia in settimana, non ha dimostrarto tutto il suo reale valore in campo soccombendo all’ Olimpico e rimandando cosi la festa per il tricolore contro il Crotone alla prossima di campionato.

by -
501

Sorpresa amara all’ombra del Vesuvio per gli eroi del 1987, anno del primo scudetto del Napoli di cui oggi si celebrano i 30 anni. Niente tappa allo stadio San Paolo infatti per i reduci di quello storico Tricolore azzurro, impegnati in una giornata di festeggiamenti. Napoli, 30 anni dal primo scudetto: che festa sul bus in giro per la città! Al momento di entrare dalla porta che introduce nello stadio, dove era previsto un simbolico giro di campo sulla pista d’atletica, i dipendenti del Comune di Napoli hanno infatti vietato l’accesso agli indimenticati campioni allora compagni di Diego Armando Maradona.

by -
483

L’arbitro fischia, Napoli e Fiorentina pareggiano 1 a 1 allo Stadio San Paolo ed esplode la festa dei tifosi azzurri. Il radiocronista Enrico Ameri, in una puntata che passerà alla storia di “Tutto il calcio minuto per minuto”, annuncia a gran voce la vittoria del primo scudetto del Napoli. E’ il dieci maggio 1987, sono le 17.42 di un caldo pomeriggio primaverile, e sulgli spalti, a casa davanti alla tv, e per le strade della città partenopea, è un tripudio di bandiere, trombette e sciarpe. Caroselli fino a notte inoltrata per festeggiare l’impresa storica del tricolore partenopeo vinto da una squadra che come capitano aveva Diego Armando Maradona. Ed oggi da Mergellina per il trentennale del primo scudetto azzurro le vecchie glorie di quel magico 10 maggio 87 sono partiti a bordo di un bus scoperto a due piani per ricordare tutti insieme quella sana follia che cominciò contro il Brescia alla prima giornata con goal, manco a dirlo, di Maradona.

Un murale di Diego Armando Maradona nel cuore dei Quartieri Spagnoli. È opera dello street artist argentino San Spiga lo stencil in vico Lungo Gelso, che omaggia i 30 anni del primo scudetto del Napoli. L’immagine, in bianco e nero, ritrae il “Pibe de oro” gioioso, nel 1987, dopo una vittoria contro il Milan al San Paolo. Alcuni sostengono che l’immagine lo importali mentre fa il “gesto dell’ombrello” alla tifoseria avversaria, ma forse lo scatto è solo il risultato del fotogramma di un attimo che lo ritrae in atteggiamento ambiguo durante l’esultanza del gol.Ora come allora, l’iniziativa partenopea è stata organizzata assieme a Fabio Zizolfi e Salvatore Iodice, abitanti dei Quartieri Spagnoli, da anni attivi nel rinnovo e riscatto culturale dell’area. Il primo dirige infatti l’associazione culturale “I vicoli di Napoli”, il secondo è invece l’anima del laboratorio artistico “Miniera”.

ULTIME NOTIZIE