Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Sport

by -
52

Servirà un’impresa al Napoli per passare il turno in Europa League. Dopo l’1-3 di ieri al San Paolo gli azzurri dovranno battere 2-0 i tedeschi nella gara di ritorno: un’impresa difficilissima, considerando anche che la priorità di Sarri, al momento, appare il campionato più che la coppa. Dunque, nelle scommesse sul passaggio del turno, la quota sul Napoli è schizzata alle stelle, da 1,70 a 8,00 sul tabellone Snai.

 

by -
109

Zinedine Machach è sbarcato quest’oggi a Roma per le visite mediche. In serata è arrivata l’ufficializzazione della firma del contratto con il Napoli fino al 2022“. Deulofeu o Verdi per il Napoli? De Laurentiis, intervenuto ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli, non ha dubbi: “Verdi sarebbe lo spartito più idoneo perché è già stato allenato da Sarri. Deulofeu sarebbe più un salto nel buio. Ma sarà il tecnico a finalizzare le nostre decisioni per gli acquisti immediati e non prospettici”. Giaccherini pronto a lasciare il club azzurro, come confermato dal suo agente. Torreira alla Juventus? Ferrero smentisce: “Nessuno ci ha chiesto nulla”. Pastore, intanto, allontana l’Inter: “Vorrei chiudere la carriera al PSG”. Gabigol verso il Santos, il presidente del club brasiliano ha fatto sapere di essere in attesa di una risposta dai nerazzurri. Il Milan ha intenzione di spendere ancora: in estate sarà nuovo assalto a Belotti, rossoneri pronti a offrire 70 milioni.

 

by -
139

Più che una clausola, un’occasione enorme. Quei 28 milioni di euro che possono bastare dalla prossima estate per portar via Dries Mertens al Napoli sono diventati un problema: in questi giorni, il ds Giuntoli col presidente De Laurentiis si è messo al lavoro per rinegoziare il contratto dell’attaccante belga. La società infatti sa che le attuali cifre del contratto sono troppo basse rispetto al valore del giocatore e vorrebbe cambiare la situazione di Dries dopo il complicatissimo rinnovo di un anno fa: non sarà facile, ma è stato chiesto all’entourage di Mertens di rimuovere la clausola rescissoria oppure aumentarla, portandola a una cifra ben più alta. SOLO CON AUMENTO – Mertens valuterà il da farsi con i suoi agenti e i suoi legali, il primo feedback dato al Napoli è stato di un’apertura al discorso rinegoziazione del contratto solo a fronte di un aumento dell’ingaggio. L’ex PSV infatti ha tanto mercato, ma soprattutto guadagna 4 milioni di euro all’anno più 1 milione di bonus, ancora basso come stipendio rispetto a quello degli altri top player della Serie A che toccano e superano i 6 milioni a stagione. Dialoghi ancora in fase embrionale, la questione clausola Mertens però terrà banco. E il Napoli prova a superarla, non sarà semplice…

by -
133

L’attaccante numero 9 del Bologna si sta godendo la pausa a Dubai. Ma il calciomercato non attende, ed è proprio in queste ore che il team di de Laurentiis sta rilanciando l’offerta, che vede sul piatto 25 milioni di euro, più tre bonus per calciatore rosso – blu. Il giocatore rientrerà in città domenica e i primi giorni della prossima settimana saranno quindi determinanti per capire se il club di Aurelio De Laurentiis riuscirà a convincere Verdi a tornare sulla propria posizione ed accettare la chiamata azzurra.Resta da convincere il giocatore, che ha aperto poche ore fa il suo profilo Twitter ufficiale proprio con un video da Dubai, che fin qui ha fatto sapere alle parti di voler chiudere la stagione in rossoblù per completare il proprio percorso di crescita. Tra domenica e lunedì si capirà se la settimana di riflessione a Dubai gli avrà fatto cambiare idea. Ma Verdi non è l’unica novità, sembrerebbe infatti che sia Giaccherini che Ounas lasceranno presto il San Paolo, poiché come abbiamo potuto notare, non sono entrati nelle grazie del tecnico. Un gennaio bollente per il club, che cerca in tutti i modi di accontentare Mister Sarri. A questo punto non ci resta che attendere e vedere come andrà a finire questa sessione di calciomercato che si preannuncia infuocata.

by -
136

Il Napoli riparte da Torino. Nell’ anticipo della diciassettesima giornata di campionato gli azzurri affrontano i granata di Mihajlovic e Belotti in una insidiosa trasferta, visto il buon momento di forma del Toro reduce dalla vittoria di Roma contro la Lazio. Allenamento mattutino a Castelvolturno per Hamsik e compagni e partenza per Torino nel pomeriggio dove sugli spalti dell’ Olimpico sabato pomeriggio non troveranno i propri tifosi a sostenerli visto il divieto di trasferta per i tifosi campani stabilito dal Prefetto della citta’ sabauda per motivi di ordine pubblico. Intanto dalla Spagna arrivano le voci dell’ addio di Reina, in scadenza di contratto, nella prossima stagione con destinazione Milan, in predicato di sostituire Donnarumma. Insigne provera’ a essere recuperato, dopo il forzato stop per la pubalgia emersa durante l’ incontro contro la Juve e che ha costretto Lorenzo a saltare gli impegni contro Fiorentina e Feyenoord: in questo momento il fantasista di Torre Annunziata, che finalmente si e’ allenato in gruppo, serve come il pane con la sua qualita’ e la capacita’ di saltare l’ uomo per ridare vigore al reparto avanzato: il tridente anomalo con Zielinski a sinistra e con Mertens e Callejon appannati, e’ diventato improvvisamente inoffensivo nelle ultime due uscite casalinghe di campionato con zero gol fatti contro Juve e Fiorentina. In difesa nuova opportunita’ per Mario Rui in predicato di partire titolare a sinistra con Hisaj a destra e Maggio in panca. Intanto nuovo attestato di stima per mister Sarri che a Castelvolturno ha ricevuto la visita di Patrick Viera, ex centrocampista di Juve Milan ed Arsenal, adesso allenatore negli Stati Uniti, giunto a Napoli per studiare i metodi di allenamento del tecnico toscano. Appuntamento, dunque, a sabato pomeriggio: per il Napoli la corsa scudetto riprende con l’ obiettivo, effimero ma di buon auspicio, di concludere l’ anno ed il girone di andata con il titolo di campione d’ inverno.

by -
123

Primo appuntamento decisivo per la stagione del Napoli. Nella trasferta di Rotterdam contro il Feyenoord gia’ eliminato gli uomini di Sarri si giocano il passaggio agli ottavi di Champions League. Il destino pero’ non e’ tutto nelle mani di Hamsik e soci: una buona fetta di qualificazione dipendera’ infatti dalla partita di Donetsk in cui agli ucraini dello Shakhtar bastera’ un pareggio contro il Manchester City gia’ qualificato per eliminare gli azzurri. Nonostante questo il Napoli sembra intenzionato a dare il cento per cento per centrare la vittoria e poi sperare in buone notizie dall’ Ucraina. Una qualificazione porterebbe oltre al prestigio di essere tra le magnifiche sedici d’ Europa anche molti euro nelle casse della societa’, che potrebbero essere utilizzati nel mercato di riparazione di gennaio per qualche rinforzo, che oggi appare quanto mai necessario per affrontare la seconda, decisiva parte di stagione. La trasferta olandese, pero’, non e’ iniziata sotto buoni auspici: Lorenzo Insigne, costretto ad abbandonare il campo anzitempo durante la partita contro la Juve, e’ stato fermato dalla pubalgia: nemmeno convocato, e’ rimasto a Castelvolturno per svolgere allenamenti differenziati e terapie: si cerchera’ di recuperarlo per la partita casalinga di campionato, domenica contro la Fiorentina. Si interrompe, dunque, dopo sessanta partite consecutive, la striscia del talento napoletano da titolare con la maglia azzurra. A Rotterdam principale indiziato a sostituire Lorenzo il Magnifico sara’ il polacco Zielinski, favorito su Giaccherini e Ounas che dovrebbe completare il tridente offensivo insieme ai soliti Mertens e Callejon. A centrocampo Diawara dovrebbe concedere un turno di riposo a Jorginho. Appuntamento alle 20,45, dunque per centrare il primo obiettivo stagionale e ritrovare il feeling, smarrito contro la Juve, con lo spettacolo ed i gol.

by -
120

“A proposito del gelo sul rinnovo del contratto, rinnovato fino al 30 giugno 2022”. Cosi’ il Napoli, non senza una nota polemica, annuncia sul suo profilo ufficiale Twitter, il prolungamento del contratto di Fauzi Ghoulam, il terzino franco algerino fermo da novembre per l’ infortunio al ginocchio sinistro patito contro il Manchester City . Intanto e’ vigilia di Champions per il Napoli dopo la sconfitta casalinga in campionato contro la Juventus. La decisiva trasferta di Rotterdam, pero’, non inizia con il piede giusto, causa il forzato stop di Insigne. Il talento di Frattamaggiore dopo 60 partite consecutive da titolare deve alzare bandiera bianca per un risentimento all’ inguine che gli impedira’ di scendere in campo contro il Feyenoord. Per lui, nemmeno convocato, allenamenti differenziati a Castelvorturno e terapie per cercare di riaverlo in campo contro la Fiorentina domenica. In una partita da vincere assolutamente per conservare qualche speranza di qualificazione alla fase successiva della piu’ prestigiosa competizione europea, Zielinski Giaccherini e Rog si contenderanno il posto di Lorenzo nel tridente d’ attacco. Il polacco sembra favorito, essendo prima scelta tra le riserve di Sarri dopo i titolarissimi e con piu’ presenze totalizzate finora tra serie A e champions, mentre Diawara dovrebbe far rifiatare Jorginho a centrocampo. Dopo aver perso la testa della classifica in serie A, dunque, gli azzurri sono chiamati al riscatto sul palcoscenico europeo anche se una parte della qualificazione, che porterebbe prestigio e soprattutto molti soldi nelle casse della societa’, dipendera’ dal risultato di Donetsk: solo una vittoria del Manchester City gia’ qualificato contro lo Shaktar permetterebbe al Napoli di entrare tra le magnifiche sedici d’ Europa. Gli uomini di Sarri sono pronti a ritrovare il feeling con il gol e la vittoria.

by -
430

Il grande ex non ci sara’ al San Paolo venerdi sera. Gonzalo Higuain si e’ procurato una frattura del terzo metacarpale della mano sinistra nel corso dell’ allenamento di sabato e dovra’ essere operato: l’ amato, prima e odiato, poi, centravanti argentino saltera’, dunque, la sfida scudetto del 1 dicembre: sicuramente si risparmiera’ i fischi dei 70mila di Fuorigrotta, anche se il “Pipita” avrebbe gradito guidare l’ attacco bianconero e cercare di dare un dispiacere ai suoi ex-tifosi. Gia’ ieri nel match casalingo contro il Crotone, Allegri lo aveva risparmiato, dicendosi, pero’ fiducioso circa il recupero del bomber per la partita piu’ attesa di questa prima parte di stagione: sulle prime, infatti, non sembrava essere nulla di grave, una botta in un banale scontro di allenamento; stamattina, invece, gli accertamenti hanno confermato la presenza di una frattura che richiede un intervento chirurgico e quindi l’ indisponibilita’ per venerdi sera. Un pensiero in meno per il Napoli, venerdi sera non si sentira’ la mancanza di un altro “core ‘ngrat”.

 

by -
940

Presentata questa mattina nel corso di una conferenza stampa nella sala Giunta di palazzo San Giacomo alla presenza del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e dell’assessore allo sport, Ciro Borriello la squadra di calcio Napoli Femminile. Nato dalla sinergia tra il Napoli Carpisa Yamamay del presidente Lello Carlino e il Napoli Dream Team del presidente Riccardo Guarino, il Napoli Femminile punta quest’anno a riprendere la strada verso la serie A, nell’anno della riforma dei campionati. Le giovani calciatrici del tecnico Aielli ha già dimostrato nelle prime uscite di avere qualità, carattere e ampi margini di miglioramento. Anche grazie all’aiuto di Stefan Schwoch, il consulente tecnico, ex centravanti del Napoli, che sta aiutando la squadra nella sua crescita. Un altro aiuto importante arriva dalla struttura di allenamento, il Cus Napoli, che ha messo a disposizione i suoi campi, un’eccellenza tutta napoletana, per permettere al Napoli Femminile di prepararsi nel modo migliore durante la settimana. Molto ambizioso il presidente onorario, Lello Carlino: “La sinergia con Guarino è importante, possiamo dimostrare che a Napoli due realtà positive possono lavorare insieme per crescere. L’inizio di stagione è soddisfacente, aspettiamo gennaio per fare un primo bilancio anche perché potremmo decidere di rinforzare ulteriormente la rosa se il traguardo della serie A fosse raggiungibile”.

ULTIME NOTIZIE

49
“La mediazione è un istituto che ha bisogno di una forte promozione culturale e in questo senso i dottori commercialisti svolgono un ruolo importante...