Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Sociale

by -
195

Franco Roberti ha partecipato al convegno “Viaggio nella legalità”, organizzato dall’associazione Avog, che lavora da dieci anni sul territorio per dare un’alternativa a chi vive nel rischio di cadere nel vortice della criminalità organizzata. Ai tanti giovani presenti al convegno è stato spiegato come fare per scegliere la via della giustizia, della sicurezza, della legalità.

by -
97

Presso lo Zoo di Napoli nell’area antistante il vecchio Exhibit Scimpanzé è stato presentato il progetto messo in campo dall’Associazione Zoo di Napoli con Meridonare, la prima piattaforma di Crowdfunding del Meridione, dal nome “Scritto nel Dna: gli scimpanzé e l’uomo”. L’intento dell’Associazione Zoo di Napoli è quello di sostenere lo Zoo di Napoli nella realizzazione di una struttura d’eccellenza che ospiti gli scimpanzé (Pan troglodytes) all’interno del Giardino zoologico, al fine di operare nel settore della ricerca e della divulgazione scientifica. Il contributo richiesto è necessario in particolare per la ristrutturazione delle vecchie gabbie presenti all’interno del parco dotandole di un giardino con alberi secolari adatto alla vita “libera” degli animali. L’obiettivo di lungo termine è quello di far diventare lo Zoo di Napoli centro d’eccellenza europeo per lo studio e la ricerca dei primati.

La Procura di Napoli Nord ha disposto il sequestro probatorio di parte del parcheggio ovest della stazione Tav di Afragola, inaugurata ad inizio giugno dal premier Paolo Gentiloni. L’ipotesi dei pm – l’ aggiunto Domenico Airoma e il sostituto Giovanni Corona – è che al di sotto dell’area di sosta siano presenti rifiuti che non sono mai stati smaltiti. Già pochi giorni dopo l’inaugurazione i carabinieri chiusero il bar e il parcheggio per irregolarità amministrative, in quanto mancavano le necessarie autorizzazioni.

 

 

Contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e incrementare il controllo sulle aree di sosta gestite dall’ANM di Napoli, questi i principali compiti affidati ai nuovi 123 ausiliari del traffico che hanno conseguito il brevetto di polizia amministrativa.
I due aspetti sono strettamente legati fra loro perché spesso i parcheggiatori si appropriano delle strisce blu costringendo i cittadini da un lato ad affidarsi all’illegalità e dall’altro a non pagare il corrispettivo per la sosta all’azienda dei trasporti del comune.
La consegna dei tesserini è avvenuta a Palazzo San Giacomo, alla presenza del sindaco De Magistris, dell’assessore alla Mobilità, Mario Calabrese, del nuovo amministratore unico di Anm, Ciro Maglione e del presidente della commissione Mobilità, Nino Simeone.
L’incremento delle entrate “è una delle azioni messe in campo per rilanciare l’azienda”, ha spiegato l’assessore Calabrese.
“Non possiamo nascondere che ci siano serie difficoltà ma in queste settimane ho visto un forte senso di affezione del personale all’azienda”, le parole dell’ amministratore unico di Anm, Ciro Maglione.

by -
333

Attori, artisti, magistrati e istituzioni uniti per lo sport e la solidarietà: il 30 maggio hanno disputato tutti assieme allo stadio San Paolo la Partita del Sole e al Comune di Napoli c’è stata la consegna dell’incasso – complessivamente pari a 25mila euro – ad enti e istituzioni che li utilizzeranno per scopi benefici.
All’Unicef vanno 5mila euro, alle associazioni che a Napoli e provincia si occupano di disagio infantile e alle scuole calcio 15mila euro, mentre 5mila euro al comune di Civitella del Tronto che impiegherà i fondi – assieme ovviamente ad altre risorse – per la costruzione della scuola materna crollata a seguito del terremoto dell’agosto scorso.

Gli assegni sono stati consegnati dall’organizzatore e patron dell’associazione Calciatori Attori Italiani Onlus, Livio Lozzi con l’assessore allo Sport del Comune di Napoli Ciro Borriello, il magistrato Cesare Sirignano e l’attore Francesco Cicchella agli assessori abruzzesi Barbara D’Alessio e Gabriele Marcellini, alla presidente del comitato Unicef Campania Margherita Dini Ciacci e ai rappresentanti delle associazioni napoletane.

E’ stata presentata nella sala dell’Armeria al Maschio Angioino, la rassegna “Estate a Napoli 2017 – Le Spalle di Totò”, un omaggio che il Comune di Napoli, e in particolare l’Assessorato alla Cultura e al Turismo, vogliono rendere ai grandi artisti che hanno accompagnato il principe Antonio De Curtis nella sua carriera cinematografica e teatrale, umana e artistica.

L’Assessore Nino Daniele ha illustrato il ricco programma estivo, una sorta di amplificazione del “Maggio dei Monumenti” dedicato al cinquantenario della scomparsa del popolare “Principe della risata”, a cui ha fatto seguito, nel mese di giugno, la manifestazione Le spalle di Totò. Da Mario Castellani a Giacomo Furia, preludio dell’Estate a Napoli 2017, un programma di incontri, proiezioni e dibattiti sui rapporti artistici e umani del Principe con i grandi attori che lo hanno accompagnato nel corso della sua carriera cinematografica e teatrale. E continua l’omaggio a Totò in questa Estate a Napoli, un artista volitivo, una personalità poliedrica, un uomo che ha fatto della naturale carica comunicativa partenopea la sua cifra stilistica, antesignano nell’esportare e far conoscere in tutto il mondo, attraverso la sua arte, quella particolare attitudine alla geniale e pirotecnica improvvisazione, meglio nota come “napoletanità”.

by -
149

Napoli capitale dell’endometriosi dal 14 al 16 settembre con Endometriosis, il congresso internazionale promosso da Mario Malzoni, direttore del Centro di Chirurgia Pelvica Avanzata presso la Casa di Cura Malzoni (Avellino) e presidente della Società Italiana di Endoscopia Ginecologica (SEGi), presentato oggi al PAN di Napoli alla presenza dell’assessore comunale ai giovani Alessandra Clemente e del direttore generale della Clinica Ruesch, presso le cui strutture si terranno i corsi di formazione, Francesco Merlino. Ospitato dagli spazi di Castel dell’Ovo, il congresso vedrà protagonisti alcuni dei nomi più noti del settore a livello mondiale a partire dagli altri tre copresidenti, tre chirurghi leader nella ginecologia endoscopica: il brasiliano Mauricio Abrao, past-president della Società Brasiliana di Endometriosi e direttore del Dipartimento di Endometriosi all’Università di San Paolo (USP); lo statunitense Harry Reich, pioniere della chirurgia endoscopica ginecologica con il primato mondiale dell’esecuzione della prima isterectomia (1989) e linfoadenectomia pelvica (1991) con tecnica laparoscopica; il francese Arnaud Wattiez, direttore del Dipartimento di Ginecologia del Latifa Hospital di Dubai e past-president della European Society for Gynaecological Endoscopy e responsabile scientifico IRCAD (Università di Strasburgo) per il settore ginecologico . “L’endometriosi – ha spiegato nel corso della conferenza stampa Mario Malzoni – in tutto il mondo colpisce ben 176 milioni di donne. Si tratta di una patologia che colpisce le donne giovani, spesso condizionandone la fertilità, ma si parla di ben nove anni di ritardo medio nella diagnosi. Eppure l’endometriosi colpisce da dentro la propria vittima, causandone spesso la compromissione funzionale degli organi addomino-pelvici, accompagnandosi a forte sintomatologia dolorosa, specie durante il flusso mestruale o nei rapporti sessuali”.

La sfida è cambiare il territorio. Con questo presupposto si è aperto al Belvedere di San Leucio in provincia di Caserta il convegno “Governance e Sostenibilità Economica dei Siti UNESCO”. Un incontro Regionale tra i sindaci dei Siti UNESCO della Campania. “ L’evento, organizzato tra gli altri, da Icomos Italia, recentemente investita dall’amministrazione comunale di Caserta per il rilancio e la valorizzazione del patrimonio monumentale del sito UNESCO, nasce dall’esigenza di una maggiore valorizzazione dei territori.
“E’ un momento di riflessione importante perchè mette al centro il modello di gestione dei siti UNESCO, demandati ai comuni, che molto spesso vivono momenti di difficoltà”, ha dichiarato il Sottosegretario al MiBACT Antimo Cesaro.

E’ arrivata intorno alle 7 di questa mattina, nel porto di Salerno, la nave di Medici senza Frontiere con a bordo 935 migranti tra cui 7 donne in stato di gravidanza e una in travaglio, 6 minori e due neonati. I migranti dopo le operazioni di sbarco saranno trasferiti secondo il Piano Nazionale di Riparto. Centocinquanta verranno accolti in strutture della Regione Lombradia, cento in Campania, altrettanti nel Lazio (Frosinone, Latina, Viterbo), ottanta in Piemonte, cinquantacinque in Veneto, cinquanta in Emilia-Romagna e altrettanti in Abruzzo, Molise, Umbria e Marche.
“E’ giusto, sottolinea il Prefetto di Salerno, Salvatore Malfi, che i sindaci di tutte le città diano un contributo al sistema di sbarco e di accoglienza perchè caricare solo sui porti di alcune città potrebbe determinare un impatto più pesante”.
Momento toccante, durante le operazioni di sbvarco, una donna nigeriana, mentre stava scendendo dall’imbarcazione, ha intonato un canto di preghiera del suo Paese. Una litania dolce e toccante, che ha spinto uno dei soccorritori a chiederlo di ripeterlo attraverso un microfono. La preghiera, che ha suscitato l’emozione dei presenti, si è poi conclusa con l’applauso dei migranti, dei soccorritori e di tutti coloro presenti sul molo.

In corteo da Piazza Garibaldi fino alla Prefettura, in Piazza del Plebiscito. Oltre 1000 persone hanno sfilato a Napoli per chiedere “verità sulla morte di Ibrahim”, il ragazzo ventiquattrenne, di origini ivoriane, “morto in circostanze ancora da comprendere nella notte tra domenica e lunedì scorsi.
La vicenda è stata denunciata dal centro sociale ex Opg Je so Pazzo, al quale il ragazzo si era rivolto per chiedere assistenza legale, in vista della richiesta d’asilo.

ULTIME NOTIZIE

119
Il festival, realizzato grazie al supporto della regione Campania in collaborazione con il MiBACT, il Parco Archeologico dei Campi Flegrei, la Fondazione Campania dei...