Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Economia

by -
55

“Mettiti in gioco: i giovani verso il lavoro”. E’ questo il titolo della giornata di colloqui, corsi di orientamento e workshop per i giovanI della Campania organizzato dal Consorzio Formazione Lavoro con la partecipazione di Regione Campania e Anpal Servizi. Alla Stazione Marittima di Napoli circa 500 ragazzi hanno avuto l’ occasione di fare colloqui, corsi di orientamento con numerose ed importanti agenzie di lavoro nazionali, tra le quali Gesfor, Human Gest, Manpower, Synergie e Apl Lavoro. Spazio anche al programma Garanzia Giovani che ha organizzato il workshop “Garanzia Giovani, efficacia e buone prassi”: nel corso dell’ incontro Sonia Palmeri, assessore al Lavoro ed alle Risorse Umane della Regione Campania e Maria Antonietta D’Urso, direttore generale Istruzione, Formazione, Lavoro e Politiche Giovanili della Regione Campania, hanno discusso con i rappresentanti delle Agenzie per il lavoro dei risultati ottenuti da Garanzia Giovani in Campania e dei nuovi interventi programmati per il 2018.

by -
143

Il Piccola e Media Impresa Day, quest’ anno giunto all’ ottava edizione, e’ una manifestazione dedicata a studenti e insegnanti organizzata da Piccola industria Confindustria in collaborazione con le associazioni del sistema e del territorio e le comunita’ locali. In Campania l’ evento e’ stato dedicato al dilagante fenomeno della contraffazione ed i relativi danni sull’ economia e sulla competitivita’ del Made in Italy. A questo fine e’ stata allestita, presso la Camera di Commercio di Napoli, la mostra didattica “Questa non è una so’la. Scarpe, pelletteria e accessori tra fake e rarità”, curata dall’ Associazione Museo del Vero e del Falso.

by -
119

Dottori Commercialisti riuniti a convegno presso la sede di Piazza dei Martiri per discutere della riforma del fondo di garanzia per le piccole e medie imprese. La riforma appena passata in Parlamento prevede un nuovo modello di valutazione per le imprese che tiene conto delle “probabilita’ di inadempimento” ed il fondo di garanzia prevede l’ applicazione di un rating che tiene conto di diversi fattori (solvibilita’, vulnerabilita’, rischiosita’ dell’ impresa) al quale aggiungere punteggi calcolati in base a durata e tipologia dell’ operazione finanziaria assistita dalla banca. Al convegno e’ intervenuto anche Amedeo Manzo, Presidente della Banca di Credito Cooperativo di Napoli: “Si finanziano le start-up, le idee, ma soprattutto le persone con le risorse che mettono a disposizione le banche virtuose, che guardano al futuro e con il supporto di misure governative”.

by -
155

L’economia campana è in ripresa. Nei primi nove mesi del 2017 è proseguita la crescita dell’attività economica regionale. Molto bene il settore turistico e quello manifatturiero, ancora difficoltà per quello delle costruzioni. Questi e molti altri dati sono stati sviscerati nel corso dell’aggiornamento congiunturale delle economie regionali che si è svolto nella sede napoletano della Banca d’Italia. Aumentano le esportazioni, anche se meno dell’anno scorso. Indice positivo anche per gli investimenti del comparto industriale così come per la liquidità delle imprese. Il tasso di disoccupazione, invece, nonostante la crescita occupazionale, è lievemente aumentato, risentendo dell’aumento delle persone che si sono messe in cerca di un lavoro.

by -
148

“Itt – Innovation & Technology Transfer: il trasferimento tecnologico come vettore di innovazione. Riflessioni e strumenti a confronto per ricerca, formazione e finanza. Buone pratiche”. E’ questo il tema dell’incontro tenutosi presso la sede di Unione Industriali Napoli. L’iniziativa rientra nelle attività del Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriali Napoli presieduto da Vittorio Ciotola ed è organizzata dal tavolo di lavoro “Ricerca, Sviluppo e Innovazione”, coordinato da Alessia Guarnaccia. “Itt – Innovation & Technology Transfer” si propone di promuovere il confronto sui progetti in corso da parte di vari soggetti che stanno affrontando azioni per il “trasferimento tecnologico”; di raccogliere buone pratiche già attuate; di sviluppare uno strumento di ottimizzazione della profilazione delle parti che intendano intraprendere quel percorso che consente alle invenzioni di diventare innovazione e approdare al mercato. Nel corso dell’ incontro Round-table dal vivo si sono alternati a contributi accessibili da remoto, con il coinvolgimento degli atenei campani e di istituti di ricerca di rilievo nazionale, di imprese attive su operazioni di trasferimento tecnologico, di istituti bancari e società impegnate nella gestione di fondi di investimento, di soggetti frutto di partenariati pubblico-privati impegnati sull’argomento, di  rappresentanze del governo regionale.

by -
116
 “Più della metà dei curriculum che vengono presentati alle aziende sono fuori target. Al tempo stesso sono tante le aziende che non trovano personale adatto alle loro esigenze e, di conseguenza, non riescono a vincere la sfida della competitività. Il placement può essere la soluzione a patto, però, che si cambi prospettiva. L’approccio al mondo del lavoro deve essere fatto in modo più consapevole”. Lo ha dichiarato Tommaso Aiello, direttore generale della Fondazione Emblema, aprendo i lavori della prima giornata della ‘Borsa del Placement’ alla Stazione Marittima di Napoli. “La ricerca – prosegue Aiello – è stata condotta in modo assolutamente innovativo a partire dal campione intervistato costituito, per  quasi la metà, da quelle aziende che non si rivolgono a selezionatori professionisti ma, nella loro piccola realtà, fanno selezione quando serve. I numeri sono molto esplicativi. Nella metà delle risposte, i cv fuori target sono oltre il 60%, mentre solo nel 18% dei casi i CV target sono maggioritari. Questo vuol dire che i ragazzi li inviano  senza un’effettiva consapevolezza dei requisiti. Spesso si affronta un colloquio con poca conoscenza dell’azienda per la quale ci si propone. Il dato è drammatico per le micro-imprese  (95%), ma fa riflettere anche il dato sulle grandi aziende che dovrebbero essere molto conosciute (45%)”. 
https://www.youtube.com/watch?v=Rb51sDuutG0&feature=youtu.be
 

by -
184

Domani pomeriggio alla Stazione Marittima di Napoli forum con 51 aziende, 31 università e 14 Regioni

NAPOLI – “Il fattore umano è fondamentale nel processo di selezione dei recruiter delle aziende. La predominanza delle caratteristiche personali emerge chiaramente dallo studio  che presenteremo nel corso del Forum”.

Lo ha detto Tommaso Aiello, direttore generale della Fondazione Emblema presentando la “Borsa del Placement 2017” che si svolgerà nel centro congressi della Stazione Marittima di Napoli, dal 7 al 9 novembre.

“Manca ancora la consapevolezza nei giovani laureati su come ‘entrare’ nel mondo del lavoro, sull’importanza dei social per la ricerca di lavoro – ha aggiunto Aiello – e sul peso fondamentale che hanno le soft-skills per fare la differenza in un processo di selezione. Ecco, allora, che risulta centrale il ruolo del placement delle Università, per preparare i giovani in maniera efficace all’approccio verso il mondo del lavoro”.

Nel corso dell’evento saranno presentati i risultati dello studio, realizzato da Fondazione Emblema e Laborplay, sui processi di selezione dei giovani laureati da parte delle aziende.

Domani, martedì 7 novembre alle 15.30, ci sarà l’apertura del forum con la tavola rotonda “Il Fattore Umano: competenze, soft skills, occupazione” alla quale parteciperanno Umberto Tossini, direttore Risorse umane di Lamborghini; Francesco Palumbo, presidente Giovani imprenditori di Confindustria Campania; Salvatore Garbellano, docente del Politecnico di Torino.

Al termine dei lavori interverrà Elena Donazzan, assessore al Lavoro della Regione Veneto che presenterà “Capitale NordEst”, la nuova manifestazione che Emblema e Regione Veneto organizzeranno a Vicenza nel prossimo febbraio.

Le due giornate successive saranno caratterizzate  dagli incontri ‘one to one’ tra Università, enti di alta formazione e aziende (mercoledì 8 novembre dalle 9.30 alle 16.30) e dall’All star Meeting, colloqui tra cento giovani candidati selezionati e le aziende partecipanti (giovedì 9 novembre dalle 9.30 alle 16.30).

Mercoledì 8 novembre, a partire dalle 17.00 sarà la volta del BDR Tour con la partecipazione di Beatrice Maestri, Open innovation project manager Electrolux, Pietro Campiglia, delegato al fundraising dell’Università di Salerno e Angelo Prete, senior partner P101.

Giovedì 9 novembre si terrà il Seminario tematico “Comunicare l’università nei social media: brand identity e digital reputation” con Davide Bennato, docente di Sociologia dei media digitali dell’Università di Catania. In chiusura gli interventi di Giuseppe Tipaldo, Co-founder e Amministratore unico di Quaerys.

Alla Borsa del Placement di Napoli parteciperanno 51 aziende, 31 università e 14 Regioni.

by -
238

L’ imprenditore napoletano Francesco Floro Flores, fondatore e presidente del gruppo Trefin, e’ stato insignito del titolo di Cavaliere della Legion d’ Onore in una cerimonia tenutasi presso Palazzo Farnese, sede dell’ ambasciata francese a Roma. A consegnare il prestigioso riconoscimento l’ ambasciatore francese in Italia, Christian Masset. Nel 2004 Floro Flores decide di investire in Francia fondando la societa’ Aerosoft France con sede a Tolosa. Impresa riconosciuta del settore aerospaziale, Aerosoft opera con partners di primo livello in terra di Airbus e STX, in piena sintonia con le istituzioni ed il tessuto imprenditoriale francese. Il gruppo Trefin, fondato nel 1983, conta oggi oltre 300 dipendenti ed un bilancio consolidato che supera i 20 milioni di euro. Floro Flores nel 2013 ha rilevato lo Zoo di Napoli facendone un complesso di importanza internazionale, e dal 2016 gestisce l’ Arena Flegrea, teatro all’ aperto da 6000 spettatori, situato all’ interno della Mostra d’ Oltremare.

by -
321

Inaugurato il seminario di aggiornamento su Iva e imposte indirette promosso dall’Odcec di Napoli

NAPOLI – “Il tavolo tecnico istituito tra Agenzia delle Entrate e Consiglio nazionale dei commercialisti registrerà sicuramente risultati positivi”.

Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli, nel corso del forum “Iva e altre imposte indirette”.

“Attraverso un confronto costruttivo – ha aggiunto Moretta – sarà possibile individuare soluzioni efficaci per i conti pubblici, per semplificare gli adempimenti dei professionisti e rispondere anche alle esigenze dei contribuenti.

Secondo Francesca Giglio, presidente della Commissione Imposte dirette e indirette dell’Ordine di Napoli, “nel corso del seminario verranno esaminati i temi dell’Iva e delle altre imposte indirette alla luce delle novità introdotte dal decreto fiscale allegato alla manovra e pubblicato dalla Gazzetta Ufficiale del 16 ottobre 2017. Il corso potrà rappresentare uno strumento d’aggiornamento professionale concreto per tutti i commercialisti”.

Alla manifestazione della prima giornata sono intervenuti Ottavo Nocerino, docente di diritto tributario presso l’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli” e Domenico Marra dell’Ufficio Territoriale di Napoli 1 dell’Agenzia delle Entrate.

ULTIME NOTIZIE

16
La cucina mediterranea non perde colpi: l' Accademia MedEATerranea ha siglato presso la sua sede nella Mostra d' Oltremare di Napoli un protocollo d'...