Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Attualità

by -
43

Sarebbero 2400 spalmati su tre turni di lavoro i parcheggiatori abusivi disseminati in tutta la città di Napoli: 700 di mattina, 700 di pomeriggio e 1.000 nelle ore serali e notturni e fine settimane. E’ quanto emerge da un dossier presentato stamattina in Prefettura dal consigliere regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, e dal consigliere comunale, Marco Gaudini. Un documento redatto sulla scorta delle segnalazioni raccolte in un anno attraverso la pagina Facebook «Io odio i parcheggiatori abusivi».

by -
43

“Via del Borgo Alfonsiano” già Via Federico Celentano a Marianella è stato inaugurato dalla giunta regionale. Tra i promotori del cambio di denominazione, il noto musicista Enzo Avitabile, anch’egli figlio del quartiere Marianella. Durante la cerimonia di intitolazione di via del Borgo Alfonsiano, anche l’ordine degli avvocati ha voluto ricordare S.Alfonso Maria de Liguori che fu protagonista di una brillante carriera forense prima di consacrare completamente la sua vita alla Chiesa Cattolica.

 

by -
70

Manifestazione di protesta in piazza Plebiscito a Napoli dei marittimi della New TTT Lines i quali, dopo la cessione delle rotte al Gruppo Grimaldi, vedono in pericolo i livelli occupazionali. I lavoratori, affiancati nella protesta dell’associazione Marittimi per il Futuro di Torre del Greco, hanno manifestato con slogan e striscioni le ragioni della loro vertenza.”Le nostre navi – ha spiegato al megafono uno dei manifestanti – fanno bella mostra a poppa del tricolore ma la percentuale di lavoratori italiani che ci lavorano rimane bassissima. Non siamo razzisti – ha tenuto a spiegare – ma fino a quando il costo del lavoro dipenderà dalla nazionalità dei lavoratori il nostro futuro sarà a rischio”. “Temiamo che dopo la vendita delle rotte da parte della attuale società alla Grimaldi si rischi di essere assimilati dalla nuova società con il contratto a chiamata e non più particolare che prevedeva la garanzia di lavoro per sei mesi all’anno”.

 

by -
41

Genitori in piazza contro alcol e droga. Recitava così lo striscione dietro il quale stamattina circa un centinaio di genitori sono scesi in piazza a Napoli per dire «no allo sballo» della movida notturna che mette in pericolo le vite dei loro figli. Una manifestazione fortemente voluta all’indomani della tragico episodio che ha coinvolto Nico Marra, il ragazzo napoletano che ha perso la vita poche settimane fa dopo una notte in discoteca a Positano. Il corteo ha sfilato da piazza Matteotti, attraversato via Medina, per poi raggiungere Palazzo San Giacomo, dove una delegazione dell’associazione “Donne per il sociale” – promotrice della protesta – è stata ricevuta dall’assessore all’istruzione Annamaria Palmieri, che ha fatto le veci del sindaco Luigi de Magistris, a Roma per impegni di natura istituzionale

La leader della Cgil Susanna Camusso inaugura oggi la nuova sede della Cgil in via Toledo 353.  Invitate le istituzioni e le associazioni. Il sindacato ha detto addio al Palazzo di via Torino di 5mila e 600 metri quadrati, vicino alla stazione centrale, e si è trasferito in una struttura di 2mila e 500 metri, presa in affitto a due passi da piazza Carità

Rosa D’Amelio: necessaria un’azione mirata sinergica di contrasto al fenomeno del cyberbullismo

SANT’ANGELO DEI LOMBARDI – “Nessuna comunità, neppure quelle più al riparo dall’influenza della criminalità come potrebbero sembrare le province interne della Campania, si può tirare fuori da un’azione mirata e sinergica di contrasto al fenomeno del cyberbullismo e del bullismo.

Ad esempio, poche settimane fa nell’hinterland di Avellino, due giovani hanno sequestrato, picchiato e derubato un loro coetaneo arrivando alle minacce di morte. E’ quindi dovere delle Istituzioni, a tutti i livelli, far diventare il disagio giovanile centrale nelle loro attività, a partire dalle famiglie e dalla scuola per evitare una pericolosa deriva violenta nelle relazioni con attori i più giovani”.

Lo ha detto Rosa D’Amelio, presidente del Consiglio Regionale della Campania al forum “@scuolasenzabulli, prevenzione per combattere il cyberbullismo” che si è svolto nell’auditorium “Falcone e Borsellino” dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore “Francesco de Sanctis” di Sant’Angelo dei Lombardi.

I lavori sono stati introdotti da Domenico Falco (presidente del Comitato Regionale per le Comunicazioni della Campania) Ivana Nasti (direttore Servizio Ispettivo, Registro e Corecom dell’Agcom), Massimo Iapicca (Confindustria Avellino) e Rosanna Repole (sindaco del Comune di Sant’Angelo dei Lombardi).
Al dibattito, moderato da Gerardo Cipriano (dirigente scolastico I.I.S.S. “F. De Sanctis”), sono intervenuti Massimo Cagnazzo (Comandante Provinciale Carabinieri Avellino), Claudio Aletta (direttore tecnico principale della Polizia Postale), Marco Iannelli (Capo Segreteria del Direttore Servizio Ispettivo, Registro e Corecom dell’Agcom) e Concetta Battimelli (Medico legale).

“Con il Corecom Campania abbiamo deciso di fare tappa al “Francesco de Sanctis”, con la nostra campagna di sensibilizzazione e prevenzione contro bullismo e cyberbullismo – ha aggiunto Rosa D’Amelio -, perché alcune classi dell’Istituto di Sant’Angelo dei Lombardi l’anno scorso erano state protagoniste, con una specifica proposta di legge su questo tema, del progetto ‘Ragazzi in Aula’, che ho voluto rilanciare da quando sono presidente del Consiglio regionale. Quel testo è stato recepito, assieme ad altri, nella legge che abbiamo approvato qualche mese dopo e che ci ha permesso di anticipare anche il Governo nazionale su questa materia. Il problema è sentito, come testimoniano le sollecitazioni arrivate in Consiglio da diverse scolaresche, ed è largamente diffuso.

La legge che abbiamo approvato nel 2017 in Consiglio regionale, oltre a istituire a inizio febbraio la “Settimana regionale contro il bullismo ed il cyberbullismo” e il “Comitato regionale per la lotta al bullismo ed al cyberbullismo”, opera proprio in direzione del fare rete tra le diverse Istituzioni. Promuove infatti una serie di cose: corsi specifici di formazione per il personale scolastico e per gli educatori per acquisire tecniche di prevenzione psico-pedagogiche ed educative, ma anche per i genitori; forme di collaborazione con il mondo della giustizia, le forze dell’ordine, gli enti locali e le Asl.

La legge inoltre invita a sviluppare campagne di sensibilizzazione, anche sull’uso consapevole di internet, dei nuovi media e dei videogiochi, e programmi di sostegno alle vittime di bullismo e cyberbullismo. Uno dei suoi aspetti più innovativi è la promozione dell’educazione tra pari, cioè dello scambio di esperienze tra giovani. Questa strategia educativa consente ad alcuni ragazzi, adeguatamente formati, di essere protagonisti di attività di gruppo organizzate per i loro coetanei così da sviluppare una cultura responsabile e consapevole volta al rispetto degli altri e della diversità, all’uso corretto degli strumenti digitali e alla tutela dell’integrità psico-fisica dell’individuo.

La diffusione di questi fenomeni – ha concluso il presidente del Consiglio Regionale della Campania – affonda le radici in una serie di cause, ma è indubbio che la migliore risposta che come Istituzioni politiche, assieme alle famiglie e alla scuola possiamo dare sia di natura culturale, agendo sulla formazione delle giovani generazioni”.

I carabinieri della locale stazione di San Sebastiano al Vesuvio insieme a colleghi del Nucleo operativo della compagnia di Torre del Greco hanno arrestato per estorsione aggravata dal metodo mafioso due soggetti del luogo – tra l’altro già noti alle forze dell’ordine . Si tratta di un 22enne e un 36enne ritenuti attigui al locale clan camorristico dei “Piscopo” egemone nei territori di Massa di Somma e San Sebastiano al Vesuvio.

I carabinieri del nucleo investigativo di polizia ambientale, agroalimentare e forestale di Napoli insieme a colleghi del nucleo tutela lavoro, hanno effettuato controlli per contrastare reati ambientali e lavoro nero a Casavatore, dove hanno sottoposto a sequestro immobili e attrezzature di una società in via Leonardo da Vinci operante nel trattamento di tintoria/lavanderia e finissaggio di capi di abbigliamento.

Dalla provincia di Brescia alla Campania per vendere tre diamanti falsi. È quanto hanno scoperto i finanzieri del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, che hanno arrestato i due truffatori, posti a disposizione della Procura di Napoli Nord. I militari del gruppo di Frattamaggiore hanno fatto irruzione all’interno di un’attività commerciale di Aversa, luogo nel quale doveva avvenire la cessione dei falsi diamanti, intervenendo durante le fasi della trattativa arrestando i due truffatori.

Una Green Map of Naples per condurre per mano cittadini e visitatori stranieri alla scoperta del verde urbano dell’Area Metropolitana di Napoli. Questo è il dono che l’Associazione Premio GreenCare vara, in distribuzione gratuita, per il Maggio dei Monumenti 2018. Ben 20mila copie, in italiano ed inglese, per presentare 37 tra ville storiche e giardini di quartiere, riserve naturali, orti botanici e chiostri, parchi urbani. E’ la prima volta che una città si dota di una carta tascabile per promuovere percorsi green per un turismo all’insegna della sostenibilità.

ULTIME NOTIZIE

43
Sarebbero 2400 spalmati su tre turni di lavoro i parcheggiatori abusivi disseminati in tutta la città di Napoli: 700 di mattina, 700 di pomeriggio...