Timber by EMSIEN-3 LTD
Seguici su Facebook sulla pagina https://www.facebook.com/SIcoMunicazione
Attualità

Sette video, 900 ore di girato, per un’inchiesta di portata nazionale che toccherà non solo i temi dei rifiuti, ma anche quello dei migranrti. Si allargano le maglie di «Bloody Money», la videoinchiesta condotta da Francesco Piccinini, direttore di Fanpage.it, e dal giornalista Sacha Biazzo, che stamattina hanno accolto i colleghi napoletani per la proiezione della prima puntata di «Bloody Money», che ha portato alla luce un sistema di corruzione dello smaltimento dei rifiuti in Campania e sul controllo illecito degli appalti della Sma Campania (la società in house della Regione che si occupa di ambiente e rifiuti) per la quale la Procura di Napoli ha aperto un’inchiesta che vede indagati, tra gli altri, il consigliere regionale di Fdi Luciano Passariello, candidato alle prossime elezioni del 4 marzo, e il figlio del governatore campano Roberto De Luca, assessore al Bilancio del Comune di Salerno. La puntata che riguarda il figlio di De Luca sarà pubblicata questa sera alle 19.30 sul sito online, e svelerà «un incontro diretto» con il figlio del presidente della giunta regionale.

 

“Il Nauticsud è una manifestazione di grande importanza per la nostra città. Vogliamo offrire un contributo concreto per chiarire a tutti i potenziali acquirenti delle imbarcazioni esposte la convenienza del contratto di leasing, nonché l’incidenza dell’acquisto sul redditometro, soprattutto per rassicurare i contribuenti: oggi infatti, se reddito e patrimonio sono coerenti con la spesa effettuata, non c’è nulla da temere”. Lo ha detto Vincenzo Moretta, presidente dell’Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Napoli presentando il forum organizzato dall’Odcec partenopeo su nautica e fisco

 

«Occorre una legge speciale per Napoli che non ha la possibilità, neanche con la migliore gestione possibile, di uscire da tutto il debito pregresso» ha detto il presidente della Corte dei Conti della Campania, Michael Sciascia a margine dell’inaugurazione dell’anno giudiziario. «Si deve creare – ha spiegato Sciascia – una gestione stralcio per i debiti pregressi e lasciare gli amministratori liberi di poter gestire una città che è in netta ripresa e che io vedo, ad esempio rispetto a Roma, molto meglio gestita. Vedo un miglioramento negli ultimi anni da cittadino ma anche come uomo delle istituzioni noto un maggiore interesse a trovare soluzioni legittime».

 

by -
52

Servirà un’impresa al Napoli per passare il turno in Europa League. Dopo l’1-3 di ieri al San Paolo gli azzurri dovranno battere 2-0 i tedeschi nella gara di ritorno: un’impresa difficilissima, considerando anche che la priorità di Sarri, al momento, appare il campionato più che la coppa. Dunque, nelle scommesse sul passaggio del turno, la quota sul Napoli è schizzata alle stelle, da 1,70 a 8,00 sul tabellone Snai.

 

Concluso il primo weekend al Nauticsud, la fiera internazionale della nautica in svolgimento alla Mostra d’Oltremare di Napoli sino a domenica 18 febbraio, e l’afflusso di visitatori indica che la 45.ma edizione del Salone gode di ottima salute. Gli organizzatori rivelano infatti che il pubblico nei primi due giorni di apertura, dei nove totali dell’esposizione, supera le 25mila presenze con una crescita rispetto allo scorso anno del 20%.

“Napoli è una delle città con il rischio vulcanico più alto al mondo, stretta tra il Vesuvio e i Campi Flegrei in zone molto urbanizzate, è molto importante mettere insieme i diversi attori della gestione del rischio, ma anche che abbia una valenza transnazionale. L’Intervento dell’Unione Europea può anche contribuire a migliorare la conoscenza dei cittadini “. Lo ha sottolineato Francesca Bianco, direttrice dell’Osservatorio vesuviano di Napoli, intervenendo oggi al Workshop europeo sulla gestione dei disastri naturali che si è svolto alla Mostra d’Oltremare. Il workshop ha portato al tavolo esperti europei, operatori della protezione civile, autorità locali itaiane e straniere per capire come fare rete nella prevenzioe e della risposta ai grandi disastri naturali, come terremoti, inondazioni, incendi boschivi, uragani. L’incontro è uan tappa del percorso del programma della Commissione europea “rescEU” che punta a sostenere i Paesi ma anche migliorare la risposta e la prevenzione delle protezioni civili e degli organi competenti.

“Libera” – Associazione Nomi e Numeri contro le mafie – inaugura un nuovo Presidio a Napoli. Lo fa nella sua periferia, a Pianura, allargando il suo raggio d’intervento al vicino quartiere di Soccavo. L’evento si terrà Mercoledì 31 Gennaio, alle ore 10.00, presso la “Casa del Giovane” sita in Via Vicinale Pignatiello, 15 – bene confiscato alla camorra -, che sarà anche la sede del neonato Presidio. Ad esso hanno partecipato esponenti di associazioni, di scuole e parrocchie del territorio che intendono mettere insieme il loro impegno contro le mafie e per la giustizia sociale e i diritti di cittadinanza. Presenti inoltre i referenti provinciali e regionali di Libera e il presidente Nazionale dell’Associazione, Don Luigi Ciotti. Il presidio intitolato in memoria delle vittime innocenti di camorra Palma Scamardella, Paolo Castaldi e Gigi Sequino.

 

by -
64

Svolta nelle indagini sulla violenta aggressione ai danni di Gaetano, il minore picchiato da un gruppo di giovanissimi all’esterno della stazione della metropolitana di Chiaiano a Napoli lo scorso 12 gennaio. Gli agenti della Polizia di Stato dei Commissariati di Scampia e di Chiaiano, coordinati dalla Procura presso il Tribunale per i Minorenni di Napoli, hanno eseguito 9 ordinanze cautelari, 8 in Comunità e uno per la permanenza in casa, nei confronti di altrettanti minori. I nove provvedimenti cautelari interessano minori di età compresa tra i 14 ed i 17 anni, tutti incensurati, sei dei quali iscritti ad istituti scolastici. Il decimo minore che ha preso parte all’aggressione risulta essere minore di 14 anni e non imputabile.

 

Il Comune di Napoli ha organizzato presso il complesso di San Domenico Maggiore una giornata dedicata interamente ai giovani durante la quale sono stae illustrati gli avvisi pubblici “Giovani per i beni pubblici 2018” e “Giovani per il sociale 2018”. Presente al convegno anche il Ministro per il Lavoro Giuliano Poletti. Fuori la sede, però, le proteste di attivisti e lavoratori.

 

ULTIME NOTIZIE

49
“La mediazione è un istituto che ha bisogno di una forte promozione culturale e in questo senso i dottori commercialisti svolgono un ruolo importante...