Capua, al via il corso di primo soccorso per bambini della scuola...

Capua, al via il corso di primo soccorso per bambini della scuola primaria

0 63

L’appuntamento è per sabato 10 novembre ore 10.00 all’Istituto Paritario Paideia di Capua

CAPUA – Un corso di primo soccorso per bambini della scuola primaria. Questa la bellissima e particolare iniziativa messa su dalla Croce Rossa Italiana, Unità Territoriale di Capua con l’Istituto Paritario “Paideia” di S.Angelo in Formis – Capua e l’azienda Amica- Gruppo Palmesano. Sabato 10 novembre alle ore 10.00 si terrà infatti un corso per primo soccorso dedicato ai bambini , così da spiegare ai piccoli come chiamare l’118, trasmettere loro l’idea di non farsi sopraffare dalla paura in caso di pericolo per un proprio parente o un estraneo, spiegando che contattare i soccorsi per chiedere aiuto è la cosa fondamentale da fare in una situazione di emergenza e soprattutto diffondere la cultura della solidarietà e del senso civico.

Con l’assistenza di un’ambulanza saranno dunque illustrate le nozioni di primo soccorso, sarà  mostrata un borsa con equipaggiamento fatta di bendaggi, cerotti, forbici e l’occorrente per fronteggiare ferite e tagli,  spiegando altresì la funzione dei singoli pezzi e lasciando che gli stessi familiarizzino ed interagiscano con gli oggetti del kit. All’evento parteciperanno anche gli adulti, non solo i genitori ed i parenti dei bambini ma anche chiunque decidesse di assistere alla manifestazione. Una seconda parte della giornata sarà dedicata infatti ai più grandi, ai quali sarà mostrata la manovra di disostruzione pediatrica ma anche la divulgazione sul corretto uso dei sistemi di ritenuta in auto.

Un’occasione importante – dice Maria Pia Siciliano, direttrice dell’Istituto Paideia – per alimentare la cultura della sicurezza ma anche per trasmettere semplici comportamenti che in tanti casi possono salvare una vita. Un ringraziamento doveroso alla Croce Rossa Italiana per aver fatto propria questa iniziativa”.  Un momento quindi per alimentare nei bambini ma anche nei genitori, spesso erroneamente convinti che i più piccoli non saprebbero fronteggiare una situazione di pericolo, e che essi devono essere tenuti lontani dalla conoscenza delle situazioni di emergenza. Nel contempo saranno anche illustrate le norme che individuano il giusto comportamento in materia di cinture di sicurezza per i più piccoli. “Troppo spesso si omette di rispettare le norme che regolano il trasporto dei piccoli nelle auto.

Così Francesco Palmesano, amministratore della società Amica , gruppo storico che lega il proprio nome ai marchi Fiat, Alfa, Lancia,  Abarth  che ha voluto prendere parte all’iniziativa dell’Istituto “Paideia”. I piccoli passeggeri devono essere assicurati al sedile con un sistema di ritenuta  per bambini, adeguato al loro peso, di tipo omologato secondo le normative stabilite dal Ministero delle infrastrutture e dei trasporti. Un’occasione per ricordare l’obbligatorietà dei sistemi di ritenuta per i propri figli, perché ancora molti utilizzano le cinture in modo saltuario o errato o non le usano affatto”.