Centododici ovuli contenenti eroina e cocaina sono stati scoperti nell’addome di un cittadino nigeriano, fermato all’Aeroporto Internazionale di Napoli – Capodichino.

L’uomo era giunto con un volo da Parigi ed era pronto a ripartire quando i militari della Guardia di Finanza, insieme ai funzionari dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli dell’Aeroporto di Capodichino, insospettiti da alcuni segnali di nervosismo, lo hanno fermato e portato in ospedale dove la radiografia ha evidenziato la presenza di droga nel suo corpo.