Una città che cade a pezzi. Dove camminare semplicemente per strada è diventato pericoloso per la propria incolumità. Questa è diventata la città di Napoli. Con voragini che all’improvviso compaiono qua e là, il traffico che affligge e paralizza i cittadini e come se no bastasse, con calcinacci e pezzi di ferro che cadono dal cielo. Solo per un miracolo un ragazzo di origini tedesche è ancora vivo dopo essere stato colpito e ferito alla testa da un pezzo di una scultura in ceramica e ferro esattamente all’angolo tra via Porta di Massa e Corso Umberto, in pieno centro cittadino. Tanta paura ma fortunatamente i calcinacci hanno colpito il malcapitato solo superficialmente, in modo da evitare traumi peggiori. Sul posto è giunta l’ambulanza per le dovute cure al giovane. Successivamente sono arrivate anche la polizia di Stato, la polizia municipale e la scientifica. Il turista è in vacanza nella città di Napoli, una delle tappe di una crociera: avvertita la famiglia riguardo quanto accaduto, quest’ultima si è rifiutata inizialmente di ricoverarlo presso l’ospedale locale in quanto non sarebbe stata possibile l’imminente ripartenza. In seguito, tuttavia, è stato deciso di portare il giovane presso l’ospedale Cardarelli in modo da effettuare i necessari controlli.