Fratelli d’ Italia ha presentato presso la Procura di Napoli un esposto contro il Comune ed il sindaco De Magistris. La denuncia si riferisce al diniego da parte del Comune dell’ autorizzazione alla sosta in Piazza Plebiscito del “Bus della Liberta’” lo scorso 29 settembre. De Magistris motivo’ il provvedimento con la volonta’ di impedire ad una campagna “transfobica” di manifestare in citta’. Adesso i promotori dell’ esposto Marco Nonno, consigliere comunale di Fdl e il deputato Marcello Taglialatela passano all’ attacco e motivano la denuncia: “Rivendichiamo il diritto di poter esprimere il nostro modo di concepire la famiglia tradizionale, un domani potrebbero impedirci di manifestare qualunque forma di disaccordo all’ azione di questa amministrazione. Denunciamo De Magistris per abuso d’ ufficio e istigazione a delinquere, solo grazie al nostro senso di responsabilita’ non si e’ arrivato allo scontro fisico in piazza”.