Partiva da Napoli il traffico di stupefacenti poi destinato allo spaccio nelle piazze palermitane. Le indagini della Squadra Mobile di Palermo ha portato all’ esecuzione di sette misure cautelari nei confronti di soggetti, ritenuti responsabili di aver “tenuto vivo, nel corso degli ultimi anni, uno dei piu’ trafficati canali di comunicazione della droga”.  Tra i destinatari delle misure cautelari anche alcuni soggetti ritenuti contigui a Cosa Nostra e a clan camorristici. Sequestrata oltre mezza tonnellata di hashish e di cocaina, per un giro di affari di circa cinque milioni di euro, ed arrestati anche decine di insospettabili «corrieri».