Il Neurochirurgo vascolare è oggi chiamato ad affrontare un numero di casi di aneurisma cerebrale inferiore rispetto ai decenni precedenti, ma più complessi e per i quali talvolta la microchirurgia rappresenta l’ultima opzione terapeutica. Il continuo scambio di esperienze, la discussione di casi e video chirurgici, la specifica formazione microchirurgica rappresentano il percorso attraverso il quale poter formare la nuova generazione di neurochirurghi vascolari, come avviene nell’Ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d’Aragona con il corso dedicato agli aneurismi cerebrali e ai bypass.