“Andata e ritorno senza biglietto” è la storia di Paolo De Lucia, trentenne napoletano, laureato e disoccupato, che da mesi ormai vive rintanato in casa sfuggendo a qualsiasi tipo di contatto umano se si eccettua quello “forzato” con i suoi due coinquilini. “Andata e ritorno senza biglietto” è un romanzo duro, essenziale, autentico. Un romanzo dalle forti emozioni. Carne e anima. Una storia pervasa di umanità. Un inno alla vita di Antonio De Gennaro.