Al Pomigliano Jazz il progetto Drums Unlimited – titolo preso a prestito dal celebre album del grande Max Roach, uscito per l’Atlantic nel ‘66 – è un omaggio, pensato da Claudio Romano, al drumming del batterista afroamericano scomparso nel 2007 a New York. L’amore per il maestro di tamburi, ha ispirato questa performance per solo batteria. Nello stesso album di Roach, oltre ad alcuni brani col suo gruppo regolare, ci sono tre pezzi per sola batteria e questo servì a dimostrare, una volta per tutte, che la batteria è uno strumento a pieno titolo, in grado di suonare temi, variazioni e melodie. E proprio partendo da questo concetto, Claudio Romano ha presentato anche alcune sue composizioni per batteria solo.

Il festival, la cui direzione artistica è di Onofrio Piccolo, è programmato e finanziato dalla Regione Campania e dal MiBACT, è organizzato dalla Fondazione Pomigliano Jazz con Scabec, ed in partenariato con l’Ente Parco Nazionale del Vesuvio ed i comuni di Pomigliano d’Arco e Avella. Franco D’Andrea meets Dj Rocca, un incontro tra due protagonisti assoluti della scena musicale italiana, due esploratori sonori alla ricerca di tutte le possibili connessioni tra jazz ed elettronica. Attratti da un’inaspettata sinergia, Franco D’Andrea e dj Rocca danno vita a un progetto live che unisce passioni lontane, generazioni diverse e riferimenti culturali spesso distanti, grazie ad un’unica e condivisa curiosità verso gli infiniti linguaggi della musica.