Presentato un accordo quadro di collaborazione tra L’Università Federico II di Napoli e Intesa Sanpaolo.

L’accordo siglato ha l’obiettivo di sviluppare numerose iniziative comuni tra cui corsi specialistici per conseguire l’iscrizione all’Albo unico dei Consulenti finanziari per giovani selezionati da Intesa Sanpaolo, stage formativi di studenti dell’ateneo presso la Banca, borse di studio.

“Siamo convinto che la Banca abbia due grandi responsabilità: una verso i risparmiatori e l’altra verso la collettività. Abbiamo deciso di essere una banca d’impatto, quindi i risparmi vanno investiti in direzioni che abbiano un impatto nella società. La crescita deve essere tale per offrire delle prospettive di impiego che siano soddisfacenti, per questo la formazione e la ricerca sono fondamentali”. Ha dichiarato il presidente di Intesa Sanpaolo Gian Maria Gros-Pietro.

“Un accordo fortemente voluto dal nostro ateneo e da Intesa Sanpaolo – aggiunge il Rettore della Federico II Gaetano Manfredi – un accordo che mette a sistema una relazione forte che abbiamo sempre avuto, a partire dal Banco di Napoli”

Tre i protocolli attuativi. il primo, con il Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche, prevede l’erogazione di formazione specialistica da parte dell’Università per preparare all’esame di Consulente finanziario i giovani selezionati da Intesa Sanpaolo. Il secondo prevede l’attivazione per gli studenti di stage semestrali retribuiti in ambito IT, cyber security ed M&A. Il terzo prevede l’istituzione di borse di studio a sostegno della frequenza universitaria destinate a studenti meritevoli iscritti a corsi di laurea magistrale o master su temi di economia e finanza, attivati dal Dipartimento di Scienze Economiche e Statistiche e finalizzate a incentivare la partecipazione a programmi internazionali.